Tel: +49 (0) 8432 / 87-0

„WE MAKE SPORT. GREENER.“ – Riciclaggio dei sistemi in erba sintetica

Nella terza e ultima parte del nostro blog, presentiamo il tema del riciclaggio dei vecchi rivestimenti in erba sintetica ad opera della nostra consociata FormaTurf, costituitasi di recente.

(3) Riciclaggio dei sistemi in erba sintetica

Un’altra operazione che rientra nella strategia di sostenibilità della casa madre di Polytan Sport Group è la strada intrapresa dalla consociata FormaTurf, costituitasi di recente: percorrendo questa strada, Polytan in futuro offrirà il riciclaggio al 100% dei vecchi rivestimenti in erba sintetica. Nel porto di Essen, attualmente è in costruzione un impianto all’avanguardia di circa 20.000 metri quadrati per il riciclaggio dell’erba sintetica. Se la tempistica sarà rispettata, la produzione inizierà nella seconda metà del 2022, per restituire i vecchi rivestimenti in erba sintetica al sistema dell’economia circolare.

Il problema dello smaltimento

Generalmente un manto sintetico deve essere sostituito dopo circa 12-15 anni di utilizzo, a seconda della qualità, della manutenzione effettuata e dell’intensità di utilizzo. Finora, la difficoltà non è stata solo rappresentata dalla quantità di materiale da smaltire (la rimozione di un grande campo da gioco in erba sintetica di circa 7.000 metri quadrati ne produce circa 200 tonnellate), ma anche dalla scarsa “qualità” di questo materiale, costituito da una miscela di diverse sostanze, che sono state consumate e usurate dal gioco, ma anche dall’esposizione ai raggi UV.

E la soluzione al problema è urgente: basti pensare che in Germania ci sono circa 6.000 campi in erba sintetica, molti dei quali raggiungeranno presto il termine della loro vita. Inoltre, il numero di campi che dovranno essere sostituiti continuerà a crescere in futuro, semplicemente perché se ne continuano a costruire sempre di più.

Processo di riciclaggio per l’intero sistema in erba sintetica

Le strisce in erba sintetica dismesse finora sono state trattate con processi termici o pressate e poi esportate, una soluzione in netto contrasto con gli sforzi verso la sostenibilità. Polytan sta affrontando questo problema con FormaTurf GmbH, una consociata di Sport Group Holding GmbH, costituitasi nel novembre 2021 per realizzare un processo di riciclaggio sostenibile, completo e trasparente dei vecchi sistemi in erba sintetica. L’intero manto erboso passa attraverso un processo di riciclaggio, al termine del quale il supporto del rivestimento, i filamenti e il riempimento possono essere reimmessi nel ciclo dei materiali riciclabili.

transformer mitbeschriftung kopie

Sbattitura

Dopo la consegna dei rotoli di erba sintetica rimossi con procedura “cut and roll”, la prima fase di lavoro consiste nella cosiddetta sbattitura, che serve per separare quanta più possibile sabbia e materiale di riempimento dal supporto del manto e dai filamenti (si consideri che la sabbia costituisce circa il 70% del peso). Successivamente, la miscela di sabbia e riempimento viene ulteriormente separata nei due componenti e pulita. Al termine del processo si ottiene una sabbia con un grado di purezza fino al 99%. La sabbia viene poi asciugata e idealmente riutilizzata come riempimento per i campi in erba sintetica.

Dato che la percorrenza di lunghe vie di trasporto costituisce una quota significativa dei costi totali e pregiudica anche il bilancio ecologico, FormaTurf si adopera per il riutilizzo del materiale a livello regionale. La sede di Essen non è stata scelta per caso. Infatti, nella regione più popolosa del Reno-Ruhr, la densità di campi in erba sintetica è più elevata che in qualsiasi altra parte della Germania, quindi inevitabilmente in futuro nella regione vi sarà anche il più alto numero di campi da riciclare.

Triturazione, riscaldamento e fusione

In una fase successiva del processo, il supporto del manto con i filamenti viene triturato in pezzi di dimensioni millimetriche, mescolato con il materiale di riempimento separato e poi riciclato meccanicamente. Questo processo, per il quale FormaTurf ha depositato un brevetto (“aptrusione”), permette di trattare un contenuto di sabbia fino al 75 per cento. Infatti, benché sottoposti al processo di sbattitura, i grani di sabbia si legano in parte con le altre sostanze durante la vita utile delle superfici in erba sintetica.

stoffflussdiagramm Kunstrasenrecyclinge

Nuovi prodotti sintetici

Al termine del processo, il tappeto erboso e il granulato di gomma vengono trasformati in nuovi prodotti sintetici come cordoli per i bordi, griglie salvaprato o mattoni modulari flessibili, che possono essere impiegati anche per la costruzione di campi sportivi. È possibile immaginare di realizzare anche sistemi per il compost, aiuole rialzate, pannelli per carport, divisori per campi sportivi o mattoni sintetici per pavimentazione. Nel caso delle Nailer Board, le plastiche riciclate potrebbero persino essere riutilizzate direttamente nell’installazione dell’erba sintetica.

Massima trasparenza

Oltre che per realizzare il riciclaggio completo dei sistemi di erba sintetica sostituiti, FormaTurf si impegna per la massima trasparenza possibile del processo. Mentre fino ad ora il destino delle strisce di erba sintetica smontate era spesso difficile da ricostruire per i gestori degli impianti, FormaTurf vuole giocare a “carte scoperte”. Lo farà attraverso un sistema di tracciamento, grazie al quale ogni singola striscia di erba sintetica rimossa sarà contrassegnata con un codice QR. La tracciabilità sarà garantita da tre scansioni successive: direttamente dopo lo smontaggio, al momento della consegna presso l’impianto di Essen e al momento dell’immissione nel processo di riciclaggio. In questo modo, il processo di riciclaggio potrà essere chiaramente documentato per il committente, cioè il produttore di rifiuti.

Resta da aggiungere che l’approvvigionamento energetico dell’impianto di Essen è al 100% verde. Inoltre, ogni fase della produzione futura è stato studiato meticolosamente in termini di risparmio energetico e delle risorse, fino all’illuminazione con sistemi a LED.

Non un rifiuto, ma una materia prima

Tom Beck, amministratore di FormaTurf, fa un bilancio della situazione: “Per noi, un sistema in erba sintetica al termine del ciclo di vita non costituisce un rifiuto ma una materia prima. Noi ricicliamo completamente il manto erboso e lo trasformiamo in nuovi prodotti. Così evitiamo sprechi e creiamo nuovo valore. Inoltre, con la costruzione dell’impianto di riciclaggio di Essen chiudiamo il ciclo di riciclaggio dell’erba sintetica all’interno del gruppo di imprese Sport Group: dallo sviluppo e la produzione ad opera di Polytan, all’installazione e la manutenzione, fino alla rimozione e al riciclaggio completo del sistema, tutte le fasi vengono realizzate dalla nostra casa madre Sport Group”.

Kunstrasenrecycling Kunstrasenausbau

Conclusioni e prospettive

Così si chiude l’intera catena del valore, dalla ricerca e lo sviluppo, passando per la produzione, l’installazione e la manutenzione fino alla rimozione e al riciclaggio sostenibile, cosa che nessun altro operatore del riciclaggio in Germania è in grado di offrire. In qualità di leader del mercato tedesco per i sistemi in erba sintetica, Polytan e FormaTurf perseguono congiuntamente l’obiettivo a medio termine di mostrare all’Europa un modello di riciclaggio sostenibile.

Con la nostra Green Technology, l’utilizzo di plastiche riciclate e il riciclaggio di interi sistemi in erba sintetica, stiamo affrontando le sfide della nostra epoca!

  • Ridurre le emissioni dei gas serra in modo veloce, completo e durevole
  • Riduzione del consumo di materie prime fossili: evitamento (riempimento), riduzione, riciclaggio
  • Nuove iniziative in Europa: Green Deal europeo, Piano d’azione per l’economia circolare, Iniziativa per i prodotti sostenibili
  • Requisiti e regolamenti nazionali: legislazione, linee guida per il finanziamento e requisiti per l’accesso al credito
  • Discussione generale sui megatrend sociali come la salute, il clima e l’ambiente
  • Insieme alle materie prime rinnovabili, il riciclaggio è il prossimo grande passo da compiere nel nostro settore.
  • Ridefiniti in questo modo, i nostri sistemi in erba sintetica hanno sicuramente un grande futuro in vista degli utenti e degli atleti. In altre parole, con Polytan, i manti sintetici si presentano sotto un nuovo aspetto: sostenibile, ecologico, riciclabile. Mathias Schwägerl, amministratore di Polytan GmbH: “Ci consideriamo pionieri in tema di sostenibilità nel nostro settore e vogliamo continuare ad esserlo anche per il prossimo futuro”.

    Share / Subscribe

    You might also like

    „WE MAKE SPORT. GREENER.“ –  Integrazione delle plastiche riciclate
    Dopo esserci occupati nella prima parte del nostro blog sulla sostenibilità e la consapevolezza ambientale di Polytan delle materie prime di origine biologica alla base della Green Technology, ci occupiamo delle plastiche riciclate. Noi di Polytan le reimmettiamo nel ciclo della plastica e le integriamo in alcuni dei nostri sistemi di erba sintetica sotto forma […]
    „WE MAKE SPORT. GREENER.“ – Sostenibilità e consapevolezza ambientale di Polytan
    Nei nostri annunci pubblicitari dichiariamo con convinzione: „WE MAKE SPORT. GREENER.“ Abbiamo degli ottimi argomenti per dimostrare che questa affermazione non è solo uno slogan pubblicitario risoluto: infatti, la sostenibilità e la compatibilità ambientale sono sempre stati una priorità da Polytan. Come siamo arrivati ad avere questa posizione? Dal 1969, Polytan è sinonimo di pavimentazioni […]
    L’erba è sempre più verde
    Nell’ambito del dibattito sulla microplastica, l’erba sintetica è stata spesso presa di mira. Un bilancio ecologico elaborato dall’Università di Zurigo ha tuttavia dimostrato che le sue caratteristiche sono più che positive. Non considerate nello studio, ma altrettanto importanti, sono inoltre l’economia circolare praticata da Polytan e la produzione neutrale in termini di CO2 di molti […]
    We Make
    Sport.
    Iscriviti alla newsletter

    Iscrizione alla newsletter

    When registering for the newsletter, your email address will be processed for our own advertising purposes until you unsubscribe from the newsletter. You can unsubscribe at any time. With consent, the data you provide will be processed by Polytan GmbH for the purpose of sending the newsletter. Information about your right of withdrawal and how we handle your data can be found in our data protection information.

    * = Mandatory fields